La Connessione delle Cose: che mi dite della sicurezza digitale dei camini a bioetanolo e dei radiatori a infrarossi?

Sicurezza digitale?

La sicurezza digitale potrebbe non essere la prima cosa che ti viene in mente quando acquisti un camino a bioetanolo o un radiatore a infrarossi. Ma di recente ci sono sempre più messaggi sulla (in)sicurezza digitale dei prodotti registrati sulla nostra rete, dalle serrature che possono essere hackerate facilmente alle videocamere le cui immagini vengono rese pubblicamente accessibili. Una ricerca pubblicata recentemente dall’agenzia delle telecomunicazioni olandese ha dimostrato che persino i marchi noti non sono sempre a posto. E la sicurezza digitale dei camini a bioetanolo e dei radiatori a infrarossi di Enjoyable Warmth?

Privacy e sicurezza

La sicurezza digitale è generalmente suddivisa in due argomenti: privacy e sicurezza.

Con privacy si intende che non tutti i dati finiranno alla mercé di chiunque, o usati per altri scopi (per esempio per la pubblicità) rispetto a quelli per cui vengono raccolti. Può trattarsi delle immagini delle videocamere che dovrebbero essere viste solo da te, o dei dati di un termostato che non viene acceso per molto tempo (il che potrebbe indicare che sei in vacanza – utile per i ladri).

Sicurezza significa che gli altri non possono abusare dei tuoi dispositivi. Ci sono diversi metodi per hackerare i dispositivi, inclusi indovinare la password, infiltrarsi nel traffico di rete (ad esempio, “accendi il dispositivo”) e riprodurre quello stesso traffico di rete più avanti (accedendo il dispositivo), ecc.

Vulnerabilità

Alcuni dispositivi sono naturalmente più vulnerabili di altri. Con le serrature elettroniche, per esempio, è chiaro che la sicurezza è un aspetto importante; se le serrature sono facili da hackerare, un ladro lo farà subito. Con le videocamere (come i baby monitor, ad esempio) è chiaro che non vuoi che le immagini siano accessibili a tutti. Come regola generale, è estremamente importante che sia tutto in ordine quando si tratta di dispositivi di sicurezza, videocamere e/o microfoni – con questi dispositivi c’è la tua privacy in ballo, o persino dei furti se la tua sicurezza digitale non è garantita.

Per gli altri dispositivi, potrebbe essere un po’ più difficile pensare a cosa vorrebbero fare gli hacker: i camini a bioetanolo e i radiatori a infrarossi in teoria potrebbero essere accesi e spenti in remoto, ma cosa ne ricaverebbero? Cionondimeno, è comunque importante che anche questi dispositivi siano sicuri. La ricerca indica che tutti i dispositivi dovrebbero implementare la "Security by design" e la "Privacy by design" (cioè la sicurezza e la protezione dei dati fin dalla progettazione).

I nostri prodotti

I nostri prodotti sono stati progettati tenendo conto di sicurezza e privacy sin dall’inizio (oltre alla loro semplicità d’uso). Sono state prese le seguenti misure, fra le altre:

  • Tutto il traffico di rete è criptato (https).
  • Le password sono archiviate criptate.
  • Quando cambi l’indirizzo e-mail, devi specificare la password, e sia l’indirizzo vecchio che quello nuovo riceveranno una conferma.
  • I nostri server sono controllati 24 ore su 24, 7 giorni su 7.
  • I nostri server sono soggetti a verifiche periodiche.
  • Gli sviluppi rilevanti (come la ricerca sopramenzionata) sono monitorati attentamente.

La ricerca sopramenzionata è stata studiata anche per poter valutare se i nostri prodotti presentassero uno dei rischi di sicurezza citati. Sembra non sia questo il caso. Ovviamente, continueremo a seguire le notizie riguardanti la sicurezza informatica, perché gli sviluppi sono costanti. E aggiorneremo sempre i nostri prodotti, in modo da poter continuare a resistere alle tecniche di hackeraggio future!